Riflessologia Plantare

Riflessologia Plantare

La Riflessologia Plantare è un’arte molto antica, tanto che se ne trovano testimonianze nelle tombe degli Antichi Egizi. Si basa sul principio che nei nostri piedi è “riflesso” l’intero  corpo. Testa, mani, orecchie, schiena, intestino, organi ecc. Sollecitando opportunamente queste zone si agisce sull’organo riflesso stimolandolo a reagire con una risposta automatica ed involontaria.
L’organismo ricerca naturalmente la sua condizione di equilibrio attraverso le proprie capacità di auto guarigione: la stimolazione di determinati punti facilita ed accelera questo processo.
La Riflessologia viene utilizzata come tecnica di valutazione e poi di riequilibrio: quando la pressione in un determinato punto genera dolore significa che nella parte del corpo corrispondente è presente uno squilibrio, una difficoltà. Con questa tecnica è possibile riconoscere le disarmonie ancor prima della comparsa dei sintomi e riportare un equilibrio energetico.
Tra i primi effetti che si possono osservare con la Riflessologia vi è un generale senso di rilassamento, le tensioni si allentano, la circolazione migliora, i piedi sono “più leggeri”.
La Riflessologia, come le altre tecniche corporee di tipo olistico, migliorara lo stato generale di benessere ad esempio alleviando lo stress.
Stimola i meccanismi di rilassamento con diminuzione della tensione nervosa e muscolare, di conseguenza può essere un valido aiuto in caso di emicranie, mal di schiena muscolo-tensivi, insonnia, problemi digestivi, astenia ed ipertensione da somatizzazione.
Può inoltre essere utile per problemi intestinali (coliti, diarrea, stipsi), problemi del ciclo mestruale come la sindrome pre-mestruale, problemi respiratori come tosse, raffreddore, bronchiti.